Investe una 16enne su un motorino e fugge: rintracciato dalla Municipale dopo poche ore il conducente pirata

NewTuscia – Toscana – PRATO

All’incrocio tra via Soffici e via Verga a Le Fontanelle giovedì scorso un’auto non ha rispettato la precedenza e ha investito  una minorenne alla guida di un ciclomotore facendola rovinare a terra. Nonostante l’evidente necessità di soccorrere la giovane, il conducente dell’auto si è immediatamente dileguato facendo perdere le proprie tracce, omettendo così di prestare la necessaria assistenza alla malcapitata giovane.

Immediato l’intervento degli agenti del Reparto Sinistri Stradali della Polizia Municipale che hanno rinvenuto la ragazza ferita, una pratese di 16 anni residente lì vicino, che ancora era a terra e che stava ricevendo i primi soccorsi sanitari da parte degli operatori di un’ambulanza appena sopraggiunta.

Per terra hanno rinvenuto diverse parti della carrozzeria di un’auto di colore nero, e sono riusciti attraverso riscontri incrociati a rintracciare l’uomo, raggiunto telefonicamente dagli agenti grazie ad una immediata ricerca eseguita sulle banche dati dei gestori telefonici, invitandolo a presentasi al Comando per rendere conto della sua posizione. Dal momento che rifiutava di collaborare, forse per lo stato confusionale in cui versava, gli operatori lo hanno raggiunto presso la sua abitazione.

Si tratta di un italiano di 43 anni residente a Prato, che dopo un’iniziale reticenza, ha esibito il proprio veicolo, già all’interno di garage privato, che presentava parti di carrozzeria asportate e sinistrate, perfettamente compatibili con i pezzi rinvenuti a terra sul teatro dell’incidente.

L’uomo, messo di fronte all’evidenza, ha ammesso di esser rimasto coinvolto nell’incidente senza saper fornire giustificazioni per il fatto di essersi poi allontanato senza prestare soccorso e fornire i propri dati alla controparte ferita.

Per lui sono scattati la denuncia all’Autorità giudiziaria (rischia fino a 5 anni di reclusione) nonché  il ritiro immediato della patente di guida per la sospensione per un periodo fino a tre anni.

Sarà inoltre sanzionato per aver provocato l’incidente stradale non rispettando la segnaletica di “stop”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *