Proteste dei ristoratori, a Prato grande senso di responsabilità

NewTuscia Toscana – PRATO – Alla luce dell’ultimo decreto del Governo per contenere il contagio sono ancora molte le attività chiuse o che devono ridurre il proprio orario di lavoro. Tra questi i ristoratori che in molte città ieri hanno tenuto aperto oltre l’orario consentito in forma di protesta: “A Prato c’è stati sin da subito un forte senso di responsabilità e ringrazio le categorie economiche e i ristoratori stessi per aver rigettato forme di protesta che violano la norma – dichiara il sindaco Matteo Biffoni -. A tutti coloro che ancora oggi devono restare ancora con la propria attività sospesa o ridotta è necessario che siano date risposte concrete e rapide per sostenere questo momento di difficoltà. Il rispetto della legge anche nelle forme di protesta ci rende più forti nel portare avanti queste richieste”. Il sindaco ha poi ringraziato le forze dell’ordine per il lavoro di controllo svolto: “Alle donne e agli uomini delle forze dell’ordine, coordinati dalla Questura di Prato, va il nostro ringraziamento per l’attività di controllo e anche di prevenzione che in questi giorni li vede impegnati sul nostro territorio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *