Online sul sito web del Comune il bando pubblico Ristori Covid 2021 per gli ambulanti

NewTuscia  – Toscana  – PRATO

 

E’ stato pubblicato stamani il bando pubblico Ristori Covid 2021 per la concessione di contributi agli ambulanti titolari di posteggio sia nei mercati che nei posteggi fuori mercato che a causa dell’emergenza Covid abbiano registrato un  calo di fatturato almeno del 25% .

Le domande possono essere presentate esclusivamente  online  entro le ore 13 del 20 ottobre.

Le risorse ammontano in tutto a 659mila euro. Si tratta di un  sostegno economico una tantum a fondo perduto, a favore dei  titolari di autorizzazione e di concessione di posteggio  (anche a titolo di affitto di azienda o altre forme di godimento) rilasciata dal Comune di Prato, che a causa dell’ emergenza Covid-19 abbiano subito un  calo di fatturato, almeno del 25%.
A titolo esemplificativo, possono richiedere il contributo solamente i titolari di posteggio nel mercato centrale, nei mercati settimanali, nel mercato giornaliero di piazza Lippi e nei posteggi fuori mercato. “E’ un altro importante tassello con cui vogliamo dare un aiuto concreto alle aziende che hanno subito danni a causa del Covid e del lockdown – afferma l’assessore alle Attività Produttive Benedetta Squittieri – Il provvedimento si aggiunge a quello di aprile scorso con cui oltre un milione di euro è stato messo in palio per le imprese di commercio, turismo, ristorazione e servizi in crisi, a cui hanno risposto oltre 400 imprese ed entro poche settimane chiuderemo il cerchio con un nuovo bando di contributi destinati ad associazioni, circoli ricreativi ed imprese del terzo settore”.

L’ ammontare del contributo per singolo beneficiario è pari a 1.000 euro , fatta salva l’ipotesi delle imprese con data di apertura dell’attività di commercio su posteggio autorizzato dal Comune di Prato nel 2020, per le quali il contributo viene riproporzionato agli effettivi mesi di attività, con base minima di € 500.

Possono richiederlo i titolari di posteggio nei mercati e fuori mercato, mentre sono escluse le imprese di ristorazione ambulante con codice ATECO primario ISTAT 2007- 56.10.42, in quanto sono state oggetto del bando della primavera scorsa. E’ necessario poi essere iscritti alla Camera di Commercio ed essere in regola con il Durc.

E’ stata attivata dagli uffici dello Sviluppo Economico del Comuune anche una guida online che in pochi passi aiuterà i richiedenti a presentare la domanda online.

Ciascun richiedente può presentare esclusivamente una sola domanda di contributo. Nel caso di affitto di azienda, può presentare domanda il solo soggetto effettivamente operante sul posteggio (e non anche il titolare).

Sono ammessi al contributo anche gli imprenditori agricoli, titolari o possessori di posteggi nei mercati o di posteggi fuori mercato, dati in concessione dal Comune di Prato.

Per ogni singolo posteggio può essere presentata una sola domanda di contributo, in particolare potrà presentare domanda solamente l’impresa attiva effettivamente operante sul posteggio alla data del 31 dicembre 2020.

Ogni impresa, anche se titolare di più posteggi, può presentare una sola domanda di contributo.

In caso di presentazione di più domande verrà esaminata solamente l’ultima inviata in ordinecronologico anche se dovesse risultare non ammissibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *